Belle d’Opium

Opium: conosciamo tutti la fragranza, io stessa l’ho eletta più volte a “one and only perfume”. Dà dipendenza? Certo, è unica. Non conosco nulla che le somigli. Ma il bello è che si sa anche rinnovare.
Ed è così che è nata la sua nuova versione, Belle d’Opium.
Nuovi e vibranti i colori del flacone, sempre orientale la fragranza, eppure innovativa e diversa, morbida e mai pesante.
Ecco l’anteprima del commercial, Mélanie Thierry è una una Salomè dei nostri giorni, così diversa dall’odalisca lunare interpretata a suo tempo da Sophie Dahl, esprime un’energia sensuale e seduttiva.

One thought on “Belle d’Opium

  1. hai ragione,Opium dà dipendenza:la prima bottiglia che ho ricevuto di questo profumo,appena mi è stata donata,mi è caduta!!! tragedia!!!!!ho raccolto i cocci e li ho messi in un posacenere..la casa profumava a distanza di un mese come il primo giorno,era come entrare in un harem…nn sono riuscita a trovare nessun profumo che reggesse il confronto mai!!!! ancora lo uso,sono passati 26 anni da quella prima bottiglia,subito rimpiazzata ,due giorni dopo ,da un’altra!!e quando lo sento indossare da qualcuna per strada,mi incavolo un po’ perchè io nn riesco a sentirlo più così bene su me stessa,ci ho fatto il naso,nn lo avverto più tanto su di me!!proverò la novità!!! grazie del suggerimento preziosa cristina!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *