Toscana e Food: intervista alla chef Arianna Battini, per World Wine Passion

1-Desktop2

Oggi il blog è dedicato al food. In effetti ne parleremo per un po’ nei prossimi giorni. E così ho deciso di pubblicare un’interessante intervista a una chef: Arianna Battini, contributor di un portale on line dedicato al food e al vino: World Wine Passion.

Ma ora ecco le tre  domande che le ho posto!

Ti piace l’idea di proporre i classici in maniera rivisitata o ti consideri una purista della tradizione?

Io amo la creatività in cucina , quindi anche se il mio sangue è toscano quando creo un piatto a volte capita di farlo su basi toscane, ma altre volte accosto materie prime di regioni diverse anche se sempre di stagione; dipende dall’emozione che voglio fare provare in quel momento a chi assaggia quello che ho preparato. Non guardo mai le ricette sui libri e nemmeno quelle di altri chef, deve essere una cosa nata da me. Logico che le ricette che pubblico, che cucino e che poi fotografo e delle quali racconto la storia, sono tutte fedeli a quelle originarie del passato, perché in questo caso ciò che desidero far conoscere è la vera cucina toscana.

Nella tua rubrica parli anche di cucinare in modo consapevole; quali sono gli ingredienti che, in questa prospettiva, non dovrebbero mai mancare nella cucina di chi vuole mangiare sano?

Guarda, ultimamente ho frequentato un Master di Cucina abbinata alla Nutrizione proprio per approfondire le conoscenze su una cucina che fa bene oltre che essere gustosa e bella da vedere. Bisogna stare attenti ai metodi di cottura e ai grassi che si usano. Solo Olio EVO e se possibile a crudo è la nostra salute. Mangiare salutare significa dare all’organismo in una giornata tutti i componenti di cui ha bisogno. Mai devono mancare i carboidrati, le proteine, la verdura, la frutta fresca e  secca. Carne, pesce e uova possiamo alternarle durante la settimana, ma l’importante sono le quantità e come appunto vengono cotte. Le erbe aromatiche meglio fresche e magari così usare meno sale.

Hai voglia di consigliarci un piccolo “trucco” per rendere più nuova e invitante un’ insalata o una zuppa per chi sta seguendo un programma detossinante?

Un piccolo consiglio sarebbe l’uso del finocchio sia a crudo in una bella insalata, sia lessato e poi nella sua stessa acqua ridotto in crema per farci una zuppa oppure in forno con una spolverata di pecorino, ma con solo Olio EVO e possibilmente biologico.

Di World Wine Passion avevamo già parlato qui, ve lo ricordate?
Arianna ha scritto interessanti pezzi dedicati alla tradizione toscana, e li trovate a questo link.

ENG

Here are the three questions that I asked Arianna!

Do you take in consideration the idea of ​​making the classic recipes revisited in a different or new way or do you consider yourself someone who mostly follows the traditional way?

I love being creative when in the kitchen, so even if my family is from Tuscany, when I create a dish I sometimes do it on the basis of the old recipe, but other times I like to  add  ingredients from different regions (never out of season, anyway) but it depends on the emotion that I want to give, in that moment, to those who will try what I’m preparing. I never follow the recipes in the books, neither those of some other chefs , a dish must be born from me only. But logically the recipes that I cook and I talk about in this section are all faithful to the original ones from the past, because in this case what I want you to know is the true tuscan cooking.

In your contributions to WWP you often talk about cooking in a conscious way; what are the ingredients that, in your opinion, should never be missing in the kitchen for those who want to eat healthy?

Well, I have recently attended a Master on Kitchen combined with Nutrition elements, where the most important aim was understanding  that the best  is having good looking food as well as a greatly  tasty one. We  must be careful about the cooking methods and aware about the fats that are used in the making. It would be best using Only EVO oil if possible. Eating healthy means giving your body all the components it needs, every single day. Carbohydrates, proteins, vegetables, fresh and dried fruit never have to be missing. Meat, fish and eggs can switched among one another during the week, but the important thing is their total amount and how they are cooked. A good amount of the best fresh herbs will help you use less salt in the cooking.

Would you like to recommend us a little tip to make a salad or a soup more inviting for those who are following a detox program ?

A little tip could be the use of raw fennel both in a nice salad and boiled and then reduced in a soup or cream in the same water, or in the oven with a sprinkling of pecorino cheese, but remember using only EVO oil, and possibly only organic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *