Pitti W 10, tre ispirazioni a confronto

pitti W

Anche quest’anno Pitti W interessante e vario. La versione Woman del Pitti Immagine è sempre più in crescita e accoglie nomi sempre più di tendenza. Ma anche brand più affascinanti e meno conosciuti ai più sono scoperte interessanti.
Mi piace l’idea di parlare di prodotti con stili totalmente diversi fra loro, e mi piace l’idea della presenza degli stessi in un’unica fiera, segno che si vuole dar voce a ispirazioni di diversissima natura.

Seconda Base è un marchio che i cacciatori di trend non possono non conoscere: è l’autore delle cover “coniglio” per iPhone e le cover coloratissime per iPad e laptop. Cosa c’è di fashion in tutto questo? Ma le cover dedicate alle icone della moda: Donatella, Karl, Lady Gaga e una beatificata Amy Winehouse. Ci sono anche quelli con le borchie per chi si sente più aggressivo.
L’arte di Eugenio Mombelli, architetto e pittore, ovvero la “pittura da indossare”. Le opere di questo artista sono indossabili in quanto trasferite su capi e accessori. Linee semplicissime per una donna che vuole sentirsi un’opera d’arte. Di sicuro capi sofisticati e molto originali.
I bijoux di Modì Make your Style rappresentano il trend delle catene ipercolorate che sta sbancando un po’ ovunque. Ma queste hanno una marcia in più. Questi bijoux nascono da materiali rielaborati e reinventati, e sono talmente belli da sembrare colore puro. In particolare si tratta di acetato di cellulosa, utilizzato nel settore ottico.  Non solo tendenza quindi, ma anche e soprattutto ecologia e ricostruzione di qualcosa che ottiene così una seconda vita. I materiali sono anallergici e atossici: un plus non da poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *