L’Animalier: fa per me?

junko-shimada-ss2012-9 Junko Shimada F/W 2012

L’animalier o si odia o si ama! Però anche chi non lo ama potrebbe provare a innamorarsene, almeno un po’.
Il maculato spesso è associato a uno stile aggressivo e vistoso, a una donna che vuole sedurre e attirare l’attenzione, al voler tirare fuori la grinta. Si pensa subito a Dolce & Gabbana, a Cavalli. Molte donne sono convinte di non aver niente a che fare con questo stile. Neanche pensano di indossarlo mai. Invece, non è mai detta l’ultima parola!

Il maculato sta per vivere una stagione molto ricca, sarà presente in molte vetrine così come lo è in molte collezioni, per cui aspettatevi di vederlo molto spesso in giro quest’autunno.
Esistono essenzialmente due modi per indossarlo: uno è a mio avviso estremo e quasi idealizzato, ed è quello dei fashion show, in cui il magulato assurge a total look. L’altro è quello reale, della vita di tutti i giorni. E qui le amanti del genere lo scelgono con disinvoltura per i top e per grandi borse, portandolo aderente al corpo e decidendo che sia la prima cosa che si nota di loro.

Le neofite o aspiranti tali, invece, possono scegliere altre vie. Come indossare questi tessuti se volete sperimentare ma pensate di non saperli portare?
Innanzitutto cominciate ad inserirli negli accessori più piccoli, come ad esempio nelle cinture; poi, come consiglio sempre, giocate coi colori. L’animalier abbinato a un nero deciso, oppure l’animalier colorato, forse non vi si addicono; e allora abbinatelo al cammello, al panna, o al beige; io lo amo molto con il color avorio. In questo modo i neutri stemperano il carattere forte e impattivo di questi tessuti, e vi sentirete anche voi più armoniose indossando queste stampe.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *