La scelta della mise da spiaggia: qualche consiglio

Magre Yamamay1

Sta arrivando l’estate, e comunque a parte qualche pioggia che continua a tartassarci, è già arrivata la bella stagione. Cominciano i primi weekend fuoriporta, e molte di noi hanno iniziato a prendere il sole.
Cominciamo anche a pensare ai nuovi costumi, perché fra non molto, armate di autoabbronzante o per le più temerarie di abbronzatura coltivata artificialmente durante l’inverno, entreremo in camerino e alla luce fredda del neon ci proveremo i primi modelli di quest’anno.
In realtà la pigrizia invernale su molte di noi avrà lasciato il segno: non tutte ci siamo allenate! E così alcune si sentiranno insicure di fronte a quello specchio.

Ma non con il costume giusto, che se scelto bene ci accompagnerà attraverso tutta la stagione facendoci sentire belle e soprattutto a nostro agio.
Negli ultimi giorni abbiamo visto diverse sfilate, con colori, modelle sorridenti e scenografie strabilianti. Ma in camerino non funziona così, e la realtà è un po’ meno colorata e divertente! E allora, diventiamo consapevoli di cosa ci dona di più. Ho scelto una sfilata che avrete visto tutti on line, quella di Yamamay. Si tratta di un brand divertente e ironico, e ho deciso di prenderne a esempio alcuni modelli per darvi qualche dritta.

Partiamo dalle più snelle; alcune di noi sono apparentemente le più fortunate, ma non riescono ad essere mai soddisfatte della scelta del costume: le donne con fianchi stretti e torace non prosperoso, infatti, tendono a trovare noiosi quasi tutti i modelli e vorrebbero apparire più femminili. Aggiungere dettagli e volume sia nel pezzo sopra che nel pezzo sotto é la scelta vincente! Guardate i due costumi della prima immagine. Sono modelli che non servono per sostenere o contenere, ma che giocano sui volumi e sui dettagli.

521607_10151370308975778_1350273948_n

Alcune non hanno un décolleté prosperoso, ma fianchi generosi: a loro non serve un “pezzo sopra” che sostenga, ma hanno bisogno di morbidezza di linee sui fianchi. Il mitico “triangolo” fa per voi. Perché non avete particolari esigenze e vi sentirete a posto con un modello così minimal, ma al tempo stesso la possibilità di regolare i laccetti vi fa sentire più libere.

 

Vestiti Yamamay

Per il dopospiaggia, o per andare al bar a prendere l’aperitivo come se fosse una festa a bordo piscina, ecco due capi perfetti da portare con sé. Le più timide sceglieranno la prima soluzione, una blusa non attillata e comoda, che farà sentire sicure da ogni punto di vista, e che con un colore acceso esalterà le nostre gambe abbronzate. Chi si sente più protagonista sceglierà un modello lungo fino ai piedi che mostrerà il vostro fisico scolpito. Per sentirsi a Miami!
563653_10151370309090778_103933857_n

Ma il mio preferito è quest’ultimo costume. In realtà è perfetto sotto molti punti di vista. Innanzitutto sostiene il décolleté, e farà sentire sicure tutte coloro che hanno una scollatura prosperosa, perché di sicuro non le mortifica! Inoltre farà un secondo miracolo: essendo morbido sui fianchi non si creeranno linee che “segano” una silhouette morbida, e quindi farà sentire sicure senza effetti-taglio sui fianchi. La linea obliqua del pezzo sotto inoltre crea un effetto ottico più divertente e che slancia. Insomma, un modello perfetto per le più curvy.

2 thoughts on “La scelta della mise da spiaggia: qualche consiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *